Filosofia del viaggio

aforismidiviaggio filosofia 2

Oh spazio aperto e libero, come ti cerchiamo col nostro desiderio.(J. Lujcken)

Mai come oggi l'idea del viaggio come avventura di vita e di conoscenza appartiene al nostro sentire. Banalmente, viaggiamo più o meno tutti, a partire dai banchi di scuola. Meno banalmente perchè la psicanalisi ci ha insegnato a viaggiare dentro di noi. (Simonetta Pagnotti)

Sole splendimi sin dentro al cuore, vento caccia via pensieri e pene, non v'è al mondo diletto maggiore che andar vagando sconfinatamente (H. Esse)

A piedi e a cuor leggero prendo la strada maestra, in salute, libero, il mondo davanti a me. Davanti a me la lunga strada polverosa che porta dove voglio. (W. Whitman)

A chi mi domanda perchè viaggio, rispondo che so bene da cosa fuggo. Ma non quello che sto cercando. (M. de Montaigne)

Le strade non portano a nessuna meta, tutte terminano in noi. (J. Hierro)

aforismidiviaggio filosofia 4Ogni viaggio comincia dal sogno e fa sosta nell’isola della ragione. Io non ho ancora trovato quell'isola. (L.B.su Facebook)

E' nella natura di ogni uomo non restare fermo. Un viaggio ha spesso una partenza ed una fine. Sta a noi capire e decidere quando quel traguardo e' stato raggiunto. (Michele Grigoletti)

Il mondo è un libro e quelli che non viaggiano ne leggono una sola pagina. (Sant'Agostino)

Le persone viaggiano verso posti lontani per osservare, affascinati, persone che normalmente  ignorano a casa. (Dagobert D. Runes)

Solo in viaggio scopriamo davvero chi siamo, ed è raccontando e leggendo dei viaggi altrui che prendono forma nuovi viaggi e nuovi racconti. (Luigi Vedovato)

Non è importante nel viaggio il punto cardinale, ma il punto di vista. (Antonio Politano)

Nel viaggio guadagni nuovi territori inesplorati, mi sento abitato, ispirato, abbatto nuove barriere interiori. (Sebastien de Fooz)

Se la nostra esistenza si svolge all'insegna della ricerca della felicità, forse poche cose meglio dei viaggi riescono a svelarci le dinamiche di questa impresa”. (Alain de Botton)

ll viaggio nasce prima di tutti dentro di noi . Noi stessi ne siamo i protagonisti lungo un percorso fatto di esperienze continue, incontri, visuali, ottiche, racconti, pensieri, sensazioni”. ( Christian Carosi)

Ogni viaggio diventa un tassello...Non si tratta di più di visitare il maggior numero di posti possibili,  ma di migliorare la qualità del viaggio ad ogni tappa, lungo un percorso di crescita personale. ( Christian Carosi)

A che pro muoversi quando si può viaggiare così magnificamente su di una sedia. (J.F. Hujsmans)

Detesto viaggiare: a che mi serve se quello che si può vedere uno ce l'ha già dentro. (I.B. Singer)

Viaggiare è una brutalità. Obbliga ad avere fiducia negli stranieri e a perdere di vista il comfort familiare della casa e degli amici. Ci si sente costantemente fuori equilibrio. Nulla è vostro, tranne le cose essenziali - l’aria, il sonno, i sogni, il mare, il cielo - tutte le cose tendono verso l’eterno o ciò che possiamo immaginare di esso. (Cesare Pavese)

Scopo del viaggiare è disciplinare l’immaginazione per mezzo della realtà e, invece di pensare come potrebbero essere le cose, vedere come sono in realtà. (Samuel Johnson)

Ogni viaggio rappresenta l'inizio e la meta di storie e avventure che hanno luogo principalmente dentro di noi, in modo che raccontarle è un puro prestesto per potersi divertire, per ritrovare la meravigliosa sensazione della memoria. Di quando all'improvviso cose, luoghi e persone affiorano alla mente rendendo straordinario quel luogo che però possiamo trovare dappertutto. (Giles Lapouge)

Ogni volta che m'accorgo di atteggiare le labbra al torvo, ogni volta che nell'anima mi scende come un novembre umido e piovigginoso, ogni volta che mi accorgo di fermarmi involontariamente dinnanzi alle agenzie di pompe funebri e di andar dietro a tutti i funerali che incontro, e specialmente ogni volta che il malumore si fa tanto forte in me che mi occorre un robusto principio morale per impedirmi di scendere risoluto in strada a gettare metoddicamente per terra il cappello alla gente, allora decido che è tempo di mettermi in viaggio al più presto. (Hermann Melville)

Il viaggio potrà darti conoscenza di popoli, rivelare nuovi profili di monti, estensioni mai viste  di pianure e valli fecondati da fiumi perenni. Non ti renderanno, però,  né migliore né più saggio. (Seneca)

Se il viaggiatore non s'incontra con uno che sia migliore di lui, o suo eguale, che continui decisamente da solo il viaggio; quella offerta da uno sciocco non è compagnia. (dal Dhammapada)

Qualcuno viaggia per celebrare il raggiungimento di un traguardo, quasi il viaggio in sè fosse il premio che si concede. Per altri, invece, il traguardo è il viaggio stesso. (Giorgia Meloni)

Quando il viaggiatore parte, si ritira dalla struttura consolidata della sua vita quotidiana fatta di sogni e bisogni. Deve trovare vie e mezzi per realizzare gli uni e soddisfare gli altri. (David Eickoff)

Qualsiasi mezzo si utilizzi, qualunque sia la meta, metterci in gioco, ripartire ogni volta, dare fiducia all'inspiegabile curiosità che ci assilla è l'unica vera strada che ci resta da percorrere (Christian Carosi)

Il vagabondo resterà l'ultimo e il più sensibile nemico delle dittature, il campione della dignità umana, l'estremo resistente. La civiltà moderna confida esclusivamente su di lui. (Lin-Yu-t'ang)

Perché ti meravigli tanto se viaggiando ti sei annoiato? Portandoti dietro te stesso hai finito col viaggiare proprio con l'individuo dal quale volevi fuggire. (Socrate)

 Più delle guide mi fido dei narratori del posto. Prima della partenza e dopo il ritorno leggo i loro libri. (Dacia Maraini)

Non smetteremo di esplorare, alla fine di tutto il nostro andare, ritorneremo al punto di partenza, per conoscerlo per la prima volta. (Thomas Sterne Eliot)

Ognuno di noi è frutto dei luoghi cui appartiene, ma anche delle strade che percorre. (Anna Maspero)

aforismidiviaggio filosofia 1Dal viaggio si ritorna con il ricordo di qualcuno, più di qualcosa. (Pino Cacucci)

The happy experience, I have done everything as art and life has become clearer to me ever the more sunshine there from without streamed into my chest, which blessing is not comed for me after previous dark days. Peace and assurance has come into my soul and such calme seems, however, good compatibility with the alternating journeylife, there was a time I felt so hard pressed and painful home, that being out was at least a cessation of suffering - the stranger was thus a peace splendor, I got it dear, and since my nature is to connect easily to men, who then again give confidence and cordiality, so I felt out well and came willingly.  To journey is to live. (Hans Christian Andersen)

La via più breve per giungere a se stessi gira intorno al mondo. (Hermann Keyserling)

L'avventura non veste di eroismo, di sofferenza, di prove di forze, ma si trasforma via via in riflessione, turbamento, spaesamento, stupore. (Anna Maspero)

Tutta l'infelicità dell'uomo proviene da una cosa sola, non sapersene stare quieti in una stanza. (Chatwin)

 Notre nature est dans le mouvement, la seule chose qui nous console de la misére est le divertissement. (Pascal)

 Diversivo, distrazione, fantasia, cambiamenti di moda, di cibo, amore e paesaggio. Ne abbiamo bisogno come dell'aria che respiriamo. (B. Chatwin)

Who had no passport since the horizon needs none.(Darek Walcott)

Fare i bagagli è prepararsi per la vita. Non vuoi né vivere né viaggiare con troppo peso. (Anne Demon)

La cosa più pericolosa da fare è rimanere immobili. (William Borroughs)

 aforismidiviaggio filosofia 3

racconti di viaggio in bicicletta in Armenia e Georgia/Svaneti